Crea sito
Posts tagged ‘storia’

Crea una storia, Crea un legame

7 aprile, 2017 | | No Comment

Creare una storia è molto semplice, creare un legame lo è altrettanto.

Prima, o poi, nella tua vita hai avuto la necessità di raccontare una storia.

Per esempio a lavoro, quando hai spiegato come sono andate determinate circostanze in una data situazione. Raccontare una storia lì è servito a spiegare gli avvenimenti successi.

Quando eri piccolo raccontavi, io mal volentieri, com’era andata a scuola e cos’era successo.

Ho un ricordo piacevole di mia madre che, con tanta ironia, mi chiedeva se c’erano stati morti e feriti…

Con gli amici e le amiche non ne parliamo, è un continuo raccontare cos’è successo e come sono andate le cose.

La tua storia, il tuo legame

Ti sei accorto di cosa ho fatto poco fa sopra? Proprio qualche riga sopra.

Rileggi su mia madre e sulla sua battuta.

Anche quelle due righe sono una storia.

E non una storia così, bensì una mia storia personale che ti permette di conoscermi meglio. Ho costruito un piccolo ponte tra me e te.

È piccolo, lo so. Comunque è un inizio dove possiamo avere un dialogo.

Ti invito a fare lo stesso. Crea un ponte, un legame. Crea una tua storia personale, magari pure preimpostata da usare più volte quando conosci una persona nuova.

L’ideale è raccontare il primo episodio personale che ti viene in mente mentre stai chiacchierando.

Certo, è meglio evitare di raccontare quegli imbarazzanti incidenti che possono succedere in bagno. Quelli è meglio lasciarli perdere…

Una storia non è per forza un racconto lungo. Anche una breve frase va benissimo.

Un’altro mio esempio personale:

“Quando avevo 20’anni mi addormentai ad un collocquio di lavoro per colpa della notte brava con i miei amici”

Al di là del fatto che non ci si deve addormentare ad un collocquio di lavoro (non farlo, credimi, è come per l’esempio del bagno), una o due frasi su di un fatto sono una storia.

Racconta la tua storia, bastano poche parole.

Antonio Alfiere

www.antonioalfiere.com

Libri Che Ti Consiglio Di Acquistare:

Il Protagonista Scrive La Storia E Tu No

24 marzo, 2017 | | No Comment

Il Protagonista Scrive La Storia E Tu No

Quando scrivi una storia è importante focalizzarsi sul personaggio principale, il protagonista.

Questo perché il personaggio principale è il fulcro di tutto quanto, la base portante su cui ruota ogni evento.

Lui è come il sole. Intorno ruotano tutti i corpi celesti. Questi corpi celesti sono gli altri personaggi che vivono in funzione di lui.

Senza di lui infatti non esisterebbero.

Non esisterebbero perché non ci sarebbe una storia.

Non essendoci una storia non possono esserci personaggi.

Pensandoci bene questo “protagonista” è proprio un peso sullo stomaco! Non puoi scrivere nulla fintanto non ne crei uno.

Una ragione in più per focalizzarsi sul protagonista quando scrivi una storia è…

… Che non puoi farne a meno!

Nah, non è vero. Ne puoi fare a meno.

Infatti la mancanza del protagonista rende la storia come un racconto corale. Molti personaggi minori che affrontano una vicenda, un evento.

L’evento è il vero protagonista perché raccoglie in se molte persone.

Un esempio di racconto corale è un film che raccoglie le vicende di più personaggi senza dar loro il ruolo da protagonista. Come nei film catastrofici degli anni ’60/’70.

Mi viene in mente il film “Inferno di Cristallo”. Sì, lì erano due i protagonisti principali.

Comunque di contorno c’erano altri grandi interpreti dell’epoca, come Fred Astaire.

Se avesse ballato durante il film sono sicuro che non ci sarebbe stato nessun incendio.

Anche il film “Il Meraviglioso Mondo di Amelie” è da considerarsi una storia corale.

C’è la protagonista, Amelie, e sono presenti durante tutto il film le vicende di altri personaggi. Quindi, dal mio punto di vista, è un insieme di più storie buffe.

A proposito di storie buffe.

Anni fa creai un personaggio buffo e strano. L’avevo chiamato Angulus Ignota, traduzione letterale di Angolo Ignoto in latino.

Avevo molta fantasia all’epoca vero?

La sua esistenza era incentrata sul suo lavoro dentro un call center lager dove gliene succedevano di tutti i colori.

Lì ho sperimentato quanto sia interessante fargliene capitare di tutti i colori al protagonista.

Fallo anche tu, fagliene capitare di tutti i colori ai tuoi protagonisti.

Antonio Alfiere

www.antonioalfiere.com

Film – L’Inferno Di Cristallo: https://goo.gl/K9hSd2

Film – Il Favoloso Mondo di Amelie: https://goo.gl/NovdUr

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...