Crea sito
Posts tagged ‘mercato’

L’opinione di Ignota #6

20 dicembre, 2011 | | No Comment


Mercato degli schiavi

Questa mattina stavo guardando la tv mentre facevo colazione. Niente di anomalo in questo, mi piace vedere qualcosa d’interessante su La7.
Una cosa ha attirato la mia attenzione durante un dibattito su coffee break, nello specifico due parole messe assieme di uso ormai comune per tutti:

Mercato del Lavoro

Analizziamo le due parole:

-Mercàto [mer’kato]
s.m.
1 sm
luogo in cui convengono compratori e venditori per contrattare determinati prodotti
2 sm
complesso delle contrattazioni svolte da compratori e venditori
3 sm
[spregiativo] traffico, commercio illecito

-Lavóro[la’voro]
s.m.
1 sm
l’azione del lavorare e il prodotto così ottenuto
2 sm
l’occupazione retribuita
3 sm
l’azione degli agenti naturali
4 sm
un imbroglio; un maneggio; un guaio
5 sm
{fisica} spostamento di una forza lungo la sua retta di azione

Io leggendo queste definizioni sono arrivato ad una mia personale conclusione.

Non può e non deve esserci un mercato del lavoro!

Il lavoro non è un prodotto da vendere, non è un servizio elargito sotto pagamento.
Si sta diffondendo l’idea che il lavoratore sia un prodotto su cui investire, dove si può contrattare come se fosse un tappeto in un mercato marocchino per l’acquisto.

Il tuo lavoro è troppo dispendioso? Costi troppo? Non verrai comprato!
Se invece il tuo lavoro costa due soldi, ti accontenti di poco, sei così flessibile da riuscire a metterti a 90° allora sarai comprato e quindi potrai lavorare.

Il lavoro serve per vivere, non per diventare prodotti in vendita!
Perché se costi troppo non sarai comprato, quindi non potrai vivere.
L’idea stessa di costo del lavoro pure è sbagliata! Proprio per questi motivi.

Togliamoci dalla mente queste parole, mercato e costi, legate alla parola lavoro.

Il lavoratore non è un oggetto, è un essere umano.

Fonte dizionario: http://www.dizionario-italiano.it/

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...