Crea sito
Posts tagged ‘lobotomia’

(Sopra)Vivere nel call center #10

14 gennaio, 2012 | | No Comment

I “corretti”

Era ormai inevitabile, Renchi stava dando i numeri. Presto sarebbe diventato un’altro dei “corretti” all’interno del lager/call center. Ogni quindi minuti emette un urlo di sfogo, come se fosse una vecchia locomotiva a vapore.
Mi sarebbe dispiaciuto se lui avesse subito una “correzione”.

Sarà meglio spiegare meglio cosa sto scrivendo.

I “corretti” son gli operatori usciti di senno a cui è stata applicata una “correzione”.

L’ultimo a diventare tale è stato pochi giorni fa, Germano.
Dopo essersi lanciato dalla finestra e caduto sulla rete anti-suicidi, fu preso dal Controllo Genuinità ed avviarono la procedura standard di “correzione” applicata a molti come lui, la lobotomia.
Ora era uno zombie affamato di contratti.
«Signora sono della truffaldini associati…» Parlava trascinando le parole «Da oggi… Può avere il vantaggio di pagare le telefonate da casa mediante cervelli umani…»

Poi ci stavano i gemelli Crazo, due gocce d’acqua, identici in tutto e per tutto.
Quando iniziarono a lavorare erano persone normali, con i loro hobby, il loro giro di amicizie ed altro ancora. Erano strani pure all’epoca con i loro capelli arruffati e gli occhi spiritati, ma simpatici.
Dopo due settimana fu necessario applicargli un’unica camicia di forza per farli stare fermi mentre gridano ed inveiscono contro i clienti.
«Pronto casa Mini?» chiese calmo Anselmo mentre Antonio lo depulcificava con la mano libera.
«Sì? Mi dica.»
«CONGRATULAZIONI! LEI HA VINTO LA POSSIBILITÀ DI PEGGIORARE LA SUA SITUAZIONE FINANZIARIA CON LA SCONVENIENTE “TARIFFA PERDO TUTTO!” SI ATTIVI ORA COSÌ SARÀ FELICE PER SEMPRE!»
Si dice che le loro urlano possono arrivare sino a 2km di distanza da dove emesse.

Poi ci stava Sibilla l’aggressiva.
Era una ragazza solare, gentile con tutti e dolce prima di metter piede dentro all’inferno.
La leggenda vuole che dopo solo un’ora di lavoro fosse uscita di senno e dovettero applicare dei catenacci alla sua postazione per farla stare immobile, altrimenti avrebbe aggredito tutti e impedito di lavorare.
«Pronto? Chi è?» Rispondeva la povera vittima della sclerata.
«Attivati subito la promozione “lacrime e sangue” perché ti conviene! Hai capito che ti conviene? Eh? Attivala! ATTIVALA! Altrimenti vengo lì e ti mangio i figli se ce li hai, se no mangio te! Attiva “lacrime e sangue”! ATTIVA!!!» Di solito tra una parola e l’altra seguono urla di minacce di morte.
Da notare: è una top sellers per quanto intimorisce i clienti.

Infine ci sta il team “lobo”.
La loro storia è antica quanto il call center stesso. La prima squadra ad aver lavorato all’inferno. Il miglior team di sempre, tutti top sellers. Mai un’assenza, mai una lamentela, i migliori.
Un giorno il loro team leader Vanessa la rossa va dal capo a fare una semplice e piccola domanda.
«Visto che siamo i migliori da sempre capo, perché non darci un aumento di 1,5 euro l’ora?» domandò con un sorriso pieno e allegro, era una bellissima donna dai capelli rossi e occhi verdi.
«Ma sicuro, domani avrete il vostro aumento!»
Il giorno dopo l’intero team fu lobotomizzato, leader compresa, con la paga ridotta all’osso e senza alcuna provvigione riconosciuta.
Si dice che siano stati rinchiusi dentro un sotterraneo a lavorare ed escono solo di notte a mangiare cervelli umani…

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...