Crea sito
Posts tagged ‘del parco; una specie’

Esempio di Viaggio dell’Eroe: Jon & Danny

30 marzo, 2017 | | No Comment

Esempio di Viaggio dell’Eroe: Jon & Danny

Eccoti un piccolo esempio di come ho utilizzato il Viaggio dell’Eroe per creare una mini storia.

Tieni presente una cosa: è improvvisata sul momento, tenendo conto delle varie fasi del viaggio e degli archetipi più comuni.

Per ogni stazione ho scritto una specie di mini paragrafo.

Mi auguro che apprezzi le storie per “bambini”.

La prossima volta scrivo un mini racconto horror o di fantascienza, giuro.

Jon & Danny – Parte 1/2

Chiuso in una stanza

Jon era un ragazzino antipatico, chiuso nel suo mondo sotterraneo di giochi da nerd anni ’80. Aveva pochi amici perché non gli piaceva socializzare. Sognava un giorno di diventare un programmatore di videogiochi mentre sfogliava le riviste di donnine succinte.

Quella mattina di ottobre uggiosa non ci voleva proprio. Un violento temporale stava per buttare a terra Jon mentre andava a scuola. Deviò dal suo solito percorso entrando in un vicolo per cercare riparo. Non si accorse della presenza di un cagnolino.

Era sporco, bagnato ed emanava un odore che Jon mal sopportava. La bestiolina saltò addosso a lui per giocare. Lui in tutta risposta lo cacciò via. Non sopportava la presenza di altri esseri umani, figuriamoci quella di un cane randagio.

Nei giorni successivi il cagnolina cercava Jon, anche quando gli urlava contro di andare via. Disperato, chiese aiuto alla madre.

«Non so come fare, mi viene sempre addosso.»

«Prova a mettergli un guinzaglio e portalo in un altro posto.» Rispose con calma e naturalezza, «fallo domani all’uscita da scuola.»

Il giorno dopo il ragazzo lego il collare al cagnolino e si incammino verso il parco comunale. Lì era un buon posto per lasciarlo, lontano da casa sua.

Antipatico contro bullo

Al’entrata del parco c’era il bullo della sua classe, Sam Pewhort. Più alto e più grosso di lui, era stato bocciato due volte.

«Hei scemo, cosa ci fai qui?»

«Non sono affari tuoi Pewhort, lasciamo stare.»

«Hei, questo è il mio parco, tu non puoi ent…»

Nemmeno il tempo di concludere la frase che il cagnolino, seppure di modesta statura, gli morse la gamba destra.

Il nostro Jon era indeciso su che cosa fare.

Sam prese il piccolo cane e sembrava che voleva sbatterlo contro il cancello, ma venne fermato prima da Jon con un pugno sullo stomaco.

Mentre il mal capitato Sam era a terra, il nostro eroe insieme al suo cagnolino scappavano a casa.

Seppure con grande riluttanza e controvoglia, chiese a sua madre:

«Posso tenerlo in casa? Mi dispiaceva lasciarlo.»

«Sì, a patto che ti prenda cura di lui ogni giorno. Come si chiama?»

«Eh… Beh… Danny! Si chiama Danny.»

Da quel giorno in avanti Jon si prese cura di Danny. Ogni settimana gli faceva il bagno e ogni giorno uscivano insieme, anche quando pioveva.

A scuola il bullo Sam non accennava proprio all’episodio del parco e Jon faceva lo stesso: erano in una tacita pace.

Quando un giorno i nostri due amici tornarono al parco, c’era ancora l’alto e grosso suo compagno di scuola.

«Jon, scusa per quella volta, non credevo che picchiavi così forte.»

Jon, sorpreso da quella richiesta di scuse, rispose: «Non fa niente. Danny non si è fatto male.»

«Perché non vieni con me domani a giocare a calcio? Ci siamo quasi tutti della classe.»

All’improvviso una strana sensazione assale Jon. La stessa strana e fastidiosa sensazione che aveva quando era davanti a molte persone, come nelle recite di fine anno. Per fortuna lì non faceva il protagonista.

«Domani a quest’ora?» Chiese non facendosi vedere agitato.

«Sì, siamo di là, oltre il gazebo.»

«Ok.»

Il Viaggio continua…

Per vari motivi (ovvero non avevo voglia di stare ancora davanti al pc perché devo fare altre commissioni) lascio in sospeso a questo punto.

Con molta probabilità scriverò anche una specie di critica ed analisi di questa minuscola storia.

Ci sarà un evidente conflitto d’interessi facendo così..?

Il Viaggio dell’Eroe di Danny continua nella prossima puntata!

Stay connected.

Antonio Alfiere

www.Antonioalfiere.com

Libri Che Ti Consiglio Di Leggere

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...