Crea sito
Posts tagged ‘Catastrofi’

I consigli di Ignota #7

22 gennaio, 2012 | | 4 Comments

Liberalizziamo le catastrofi!

E’ ovvio che il futuro dell’economia sta nelle liberalizzazioni!
C’è bisogno di liberalizzare i taxi, l’acqua, l’energia, il tabacco, la scuola, la politica e sopratutto le catastrofi!

Le catastrofi generano turismo, occupazione e denaro.
Sento proprio dentro di dire a gran voce che lo stato deve farlo! Liberalizzatele! Facciamo come economia di punta il turismo del dolore.

La Costa Concordia naufraga a largo dell’isola del Giglio?
Perfetto!
Avremo un boom di turisti della suddetta isola per ammirare la nave inclinata dove sono morte annegate tante persone.
Uno spettacolo senza precedenti vedere un relitto fresco fresco di tragedia così da vicino.
Si prevede in futuro visite sub-acquee guidate, giusto per vedere ancor più da vicino.

Una città intera viene rasa al suolo da un terremoto?
Ottimo!
Tante e tante persone andranno sul luogo del dolore ad ammirare edifici storici distrutti, magari comprando come souvenir la pietra di una chiesta caduta in pezzi.
Certo la popolazione del posto non vedrà mai ricostruita la sua città, ma vuoi mettere i turisti che verranno?

E poi tu, cittadino comune, hai debiti? Ti mancano soldi? Non riesci ad arrivare a fine mese?
Catastrofizza!
Se le catastrofi fossero liberalizzate non dovresti dipendere da eventi esterni a te, ma anzi potresti causarli tu direttamente, così da generare turismo e occupazione. Ovviamente moriranno molte persone, forse pure che conosci, però vuoi mettere gli introiti che puoi guadagnarci sopra facendo lo sciacallo come fanno mafiosi e banchieri?
Ti basterà avere una licenza dallo stato per guadagnarci sopra dato che loro sì che sanno come mandare tutto in malora.

Fonti:
Turismo Aquila
Turismo Giglio

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...