Crea sito

Più una storia è semplice, meglio funziona

24 aprile, 2017 | | No Comment

Per storia semplice, e che funziona, intendo i lavori che seguono l’acronimo inglese KISS.

Keep

It

Simple

Stupid

Tradotto per chi, come me, non mastica molto d’inglese suona come…

“Rimani sul semplice, stupido”

Al di là della filosofia che sta dietro a questo motto, molto usato fuori dall’Italia, il principio di base è tanto valido quanto utile.

Lo puoi usare in vari settori della tua vita.

Tranne nelle relazioni umani. Per mia diretta esperienza sono complicate, con troppe variabili, mutevoli e lunatiche come i nostri stimatissimi politici italiani.

Hanno cambiato più partiti politici loro che un giocatore di calcio strapagato.

Una storia semplice è…

  • …Facile da ricordare – Non sei obbligato a ricordarti una lunga lista di personaggi con rispettivi nomi, lavoro e relazioni familiari. Hai pochi punti importanti da trasmettere e questo ti permette di ricordartela quando e dove vuoi.
  • …Facile da raccontare – I pochi elementi narrativi rendono tutto più fluido e scorrevole, come un fiume senza intoppi. Con pochi punti da seguire regali una sensazione di spontaneità e genuinità.
  • …Facile da imprimere – I pochi elementi narrativi, inoltre, ti permettono d’imprimere meglio il messaggio dentro l’immaginario del tuo pubblico. “Vendesi scarpe da bambino, mai usate”, sei parole di Hemingway che lasciano il segno.
  • …Facile da ripetere – Quando hai da memorizzare poche semplici frasi, è logico che puoi raccontarla più volte senza sbagliare, giusto? “Comprai casa. Non ero felice: scarafaggi”, questa è mia.
  • …Facile da modificare – Mai pensare che una storia è statica e immutabile. Basta poco per modificarla a tuo piacimento in base alle tue esigenze. “Vendesi scooter da corsa, gomme forate”, Hemingway mi perdonerà per aver preso spunto dalle sue scarpe.
  • …Facile da memorizzare – Il tuo pubblico segue un filo logico ben preciso dove ci sono pochi elementi da ricordare. Niente sequela di personaggi e situazioni alla Beatiful.
  • …Facile da assimilare – Una storia semplice invia, in apparenza, un messaggio altrettanto semplice al pubblico. Dietro a questa “semplicità” può celarsi qualcosa di più complesso.

Una conclusione semplice

“E se ti dicessi che scrivere questo articolo/email è stato faticoso quanto un romanzo, ci crederesti?”

(citazione dal film di matrix modificata da me)

La semplicità costa quando sei abituato a lunghe spiegazioni.

In psicologia una persona che da molte spiegazioni è definita insicura.

In psicologia una persona che manda un messaggio chiaro in poche parole è definita sicura di sé.

L’equazione è facile: meno spiegazioni, più messaggi chiari e diretti creano racconti incisivi.

Questo è valido tanto quanto i racconti da bar, quanto i grandi romanzi.

Keep it simple, stupid

Dedicato alle tue storie.

Antonio Alfiere

www.antonioalfiere.com

Libri e film correlati:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...