Crea sito

Diario di Ignota #3

24 dicembre, 2011 | | No Comment

Letterina per Babbo Natale

Caro Babbo Natale
Quest’anno è stato un anno di schifo.

Non c’è lavoro per alcuna persona. La gente si ammazza per i debiti e nessuno ne parla. Chi dice di volere il bene del paese ci bastona come se fossimo degli asini dicendo «è per il tuo bene figliolo».

Dove abito io il comune ha deciso, senza dir nulla a nessuno e facendo tutto di nascosto, di far pagare cinquanta euro in più nella bolletta dell’enel così da risanare i costi per la gestione dei rifiuti, un regalo per tutti i cittadini insomma.

Il prezzo di ogni cosa, dal pane sino alla benzina, è aumentato e i soldi diminuiscono. Al lavoro nel call center in un mese ho guadagnato ben 140 euro che spenderò per comprarmi gli occhiali da vista dopo le sei ore giornaliere passate davanti ad un monitor.

Comunque caro Babbo scusa il mio piccolo sfogo, hai molto da fare lo so.
Ho molti desideri, tipo un lavoro, una casa mia, la salute e farmi una famiglia. Ma lo so che non puoi darmi queste cose, in fondo sono un egoista a volere tutte queste cose.
Quindi ti chiedo gentilmente di regalare ad altri quello che voglio io, una vita come tutti a chi ha bastonato e sta bastonando questo paese, così capiscono cosa cazzo vuol dire sentirsi presi in giro e disperarsi a fine mese perché non riesce a tirare avanti buttando ogni giorno lacrime e sangue.

P.S. Buon Natale a tutti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...